La pianta di cui vi parlerò oggi è la PARIETARIA OFFICINALIS L. , erba che potrete raccogliere facilmente in ogni cortile!

FAMIGLIA: Urticaceae
IN PIEMONTESE: pan caud, pan mol, erba dle bote, panataria, spaccapietre
PARTE COMMESTIBILE DELLA PIANTA: Le foglie in minestre e frittate oppure bollite e poi fritte in burro e olio. Il contenuto di nitrato di potassio la rende diuretica.
DOVE SI TROVA: cresce sui muri, sulle rocce
QUANDO SI RACCOGLIE: da aprile a settembre

USO: è una pianta ampiamente nota dall’antichità per gli usi alimentari, medicinali e domestici. Lo stesso nome di erba vetriola deriva dall’ampio uso fatto in casa per pulire efficacemente le superfici a base vetrosa, dai bicchieri ai vetri delle finestre alle bottiglie. Tra le virtù terapeutiche che maggiormente ne fanno consigliare l’uso ci sono quelle diuretiche, depurative, rinfrescanti, sudorifere, espettoranti, emollienti, antiflogistiche, colagoghe. La pianta è usata anche contro il mal di denti, le emorroidi e le ragadi anali ed è tradizione utilizzarla, quando possibile, per lenire le irritazioni dovute alle ortiche.
IN CUCINA: in diverse regioni è abbastanza comune l’utilizzo in cucina delle foglie e delle parti più tenere, raccolte prima dell’antesi e consumate previa cottura. In alcune aree è frequente l’uso di aggiungerle alle minestre di erbe selvatiche (es.: il preboggion ligure). La pianta, utilizzata anche come alimento-medicina per le funzioni diuretiche, aggiunge sapore ma anche un intenso colore verde a zuppe, minestre o paste fresche, oltre ad addensare i brodi per via della mucillagine. Spesso per colorare di verde in maniera ancora più intensa si unisce alle ortiche.

RICETTE

INFUSO DI PARIETARIA
• Una manciata di paretaria
• 1 litro di acqua bollente
• Miele
Mettere la pianta nell’acqua già bollente, lasciare in infusione per 20 minuti. Dolcificare con miele

MINESTRONE
• 200 gr parietaria
• Verdure miste

unite alle vostre solite verdure anche 200 grammi di Parietaria lavata, tagliata a pezzetti e lasciata bollire per 30 minuti. Se volete un minestrone più cremoso, basterà frullarne un mestolo da aggiungere a fine cottura.

SFORMATINO DI PARIETARIA
• Due manciate parietaria
• Due uova
• Sale, pepe
• 50 ml latte
• 2 cucchiai di olio evo
• Due cucchiai di parmigiano 36 mesi

Lavare la parietaria, far bollire in acqua salata e tritare grossolanamente
Sbattere le uova con sale, pepe, latte, olio e parmigiano.
Riempire per 3/4 pirottini ben oliati. Cuocere a bagno maria nel forno caldo per 20/25 minuti circa.
Lasciare raffreddare e togliere dalli stampini. Servire con contorno di insalatina fresca